Primitivo

IGT Salento
2014
Mundus Vini
2013
Mundus Vini

Primitivo

 

 

IGT Salento

Vitigno: Primitivo 100%. 
Denominazione: IGT Salento.
Zona di produzione: Puglia, Salento
Tenore alcolico:  13.5%

Esame organolettico. 

Colore: rosso cardinalizio
Profumo: Intenso e di lunghissima persistenza.
Sapore: potente, lungo, armonico e complesso.
Temperatura di servizio: 16°-18° C
Abbinamento consigliato: ideale con piatti sapidi a base di carni rosse, selvaggina nobile, si trova anche in perfetta armonia con formaggi stagionati.

Coltivazione
La coltivazione predominante è quella ad alberello pugliese con circa 5.500 piante per Ettaro.

Terreno
Il Primitivo è coltivato su un terreno medio collinare: argilloso, calcareo a medio impasto, dalla natura rocciosa (roccia carsica, a tratti affiorante) e ricca di minerali. Le terre rosse miste a rocce calcaree e silicee sono presenti in strati sottili su imponenti banchi monolitici ricchi di fossili marini che ne testimoniano le origini.

Vitigno 
Lo storico vitigno autoctono trapiantato nel Salento si caratterizza sul piano storico per la sua tradizione culturale trimillenaria. La stessa risale al periodo della Magna Grecia prima, e dei Romani poi. La caratteristica principale del vitigno primitivo continua ad essere quella che sebbene germogli con notevole ritardo rispetto ad altri vitigni riesce a portare, poi, a compimento il proprio ciclo vegetativo in un tempo relativamente breve.

Vinificazione
Uve vendemmiate precocemente nei primi giorni del mese di settembre. Il grappolo si presenta spargolo, non serrato con acini i cui zuccheri sono molto concentrati. Le uve sono state diraspate e vinificate usando nuovi metodi che garantiscono una pressatura molto delicata. La macerazione è avvenuta in serbatoi d’acciaio. Durante questo periodo, il vino ha completato anche la fermentazione alcolica ad una temperatura non superiore ai 20°C.

TECHNICAL SHEET